“Linea vita??? (dall’inglese life-line) o sistema anticaduta, è spesso diventato sinonimo per estensione a volte impropria, di tutta una famiglia di dispositivi. La linea vita, infatti, è un termine che ha iniziato a diffondersi in Italia ormai da più di dieci anni, in pratica, da quando le prime leggi ed i primi regolamenti locali hanno introdotto l’obbligo di installare sui tetti dei dispositivi permanenti a garanzia della sicurezza durante i lavori in quota. L’impresa edile Edilampo in provincia di Firenze è esperta in questa tipologia di servizio e grazie alla sua squadra di professionisti progetta diverse soluzioni di linee vita per operare in tutta sicurezza.

Tipologie

Ci sono diversi criteri secondo cui si possono inquadrare questi prodotti. Il primo criterio può essere quello di suddividere le linee vita in orizzontali (con inclinazione massima di 15° rispetto all’orizzontale) e le linee vita inclinate-verticali. Il secondo criterio può essere quello di suddividere le linee in flessibili e rigide. Le prime sono realizzate con cavo metallico o tessile, le seconde con profili metallici. Il terzo criterio può essere quello di suddividere le linee vita in permanenti e temporanee/portatili. Le prime sono destinate a rimanere stabilmente in dotazione ad un edificio, le seconde sono destinate ad essere installate, utilizzate e successivamente rimosse ed eventualmente riutilizzate in un altro in maniera analoga ad un dispositivo di protezione individuale. Non sono da considerarsi linee vita: un parapetto poichè non un dispositivo di ancoraggio ed è soggetto ad altre norme tecniche; un ancoraggio singolo o un insieme di dispositivi di ancoraggio singoli, anche se installati in serie; il termine linea vita è utilizzato impropriamente in tutti quei casi nei quali non è previsto lo scorrimento di un connettore (o moschettone) collegato ad un’imbracatura indossata da un operatore.

Per saperne di più contattaci al 3389750309.